Hugo. Cattivo, sanguinario e… pericolosissimo?

Dalla penna di  Mia Nilsson, Il Barbagianni editore

“Da qualche parte al Nord, in una casa piccola piccola, in un bosco grande grande, vive Hugo. Hugo è la creatura più cattiva, più pericolosa e più sanguinaria che si sia mai vista nel bosco.
O almeno così dicono tutti…”

Almeno così dicono tutti, ma cosa dicono tutti e soprattutto perché? Hanno ragione? Oppure è una falsa credenza?

Partiamo dall’inizio, c’è un bellissimo ed interessante coccodrillo, che di professione fa l’equilibrista in un circo, bravissimo, talmente bravo da essere l’attrazione principale del circo stesso. Questo provoca anche l’invidia di alcuni suoi colleghi, soprattutto dell’oscuro dromedario che per prendere il suo posto come stella del circo, una volta, con estrema perfidia, lo spinge giù dal camion che li stava trasportando verso una nuova città.

Da quel momento Hugo, che si trova in un ambiente totalmente diverso da quello da cui proviene, decide che è arrivato il momento di cambiare vita e dedicarsi non più agli equilibrismi del circo, ma ai suoi più amati hobbies come la maglia ai ferri, la cucina e la tranquillità.

Ma lui è un coccodrillo ed il luogo in cui decide di stabilirsi è un bosco, dove vivono animali consueti per un bosco, coniglietti, cervi, cinghiali, che non hanno mai visto un coccodrillo e lo temono come se fosse ovviamente un essere aggressivo e sanguinario.


Scappano tutti, lo temono, lo schivano, lo escludono, gli danno buca. Hugo è così triste e scoraggiato che decide di andarsene, cambiare di nuovo casa per non rimanerci ancora più male. Ma solo un caso vuole che le carte cambino e Hugo, salvando dei cinghialetti in pericolo sulla strada, acquista finalmente la stima della mamma cinghiale. Grazie a questo, piano piano, anche gli altri abitanti del bosco cominceranno a fidarsi un pò di più e a non schivarlo più, mantenendo comunque un pò di sospetto.

 

Un libro bello, divertente, coloratissimo, a metà fra il fumetto e l’illustrazione classica. Bello non solo perché vivace e accattivante nella grafica, divertente e a tratti poetico, ma perché riesce a parlare di temi difficili con il sorriso. Accettazione, inclusione, giudizio degli altri, sospetto, stereotipi, apparenze, pregiudizi.
Hugo è la persona che viene da un altro paese, è quella che ha un aspetto diverso da noi, è quella che ha abitudini o hobby diversi da quelli accettati dalla media, è quella che risulta strana perché aperta ed accogliente, Quando la consuetudine la vorrebbe aggressiva e solitaria, Hugo è l’altro da noi, che non merita di essere giudicato, che dovrebbe semplicemente essere ascoltato e conosciuto.

 

Non resta che augurarvi buona lettura da me, la vostra libraia 🙂

 


Titolo: Hugo. Cattivo, sanguinario e…
Autrice: Mia Nilsson Editore: Il Barbagianni editore
Pubbl: 21 novembre 2019 .
Età: da 4 anni
Pagine: 44 p., ill., rilegato
ISBN: 9788897865100
Prezzo: € 16,90
Argomento: amicizia, coraggio, pregiudizi, stereotipi, apparenza.
Ovviamente lo trovate nella Bottega di TUedIO, se volete ordinarlo potete farlo qui  se volete sapere come cliccate qui che spieghiamo tutto 🙂

*L’autrice dei testi e delle illustrazioni: Mia Nilsson

Mia Nilsson è illustratrice e animatrice, formata e operante a Londra. Illustra in diversi giornali e riviste: The Guardian, Vanity Fair, Vogue, Dagens Nyheter; e per differenti organizzazioni.