Anna Lisa

Biography:

Anna Lisa Gaglione

Appassionante, potente, rasserenante, prodigiosa la musica accompagna ogni momento della nostra vita.

Il mio mondo fonde insieme musica, intelletto ed emozioni: le emozioni sono l’argomento da comunicare, la musica li organizza e li “libera” quale canale di espressione diretto tra il mondo dell’io ed il resto dell’universo che ci circonda. Il pianoforte è il mio strumento: gli ho dedicato decenni e decenni ho dedicato alla didattica, applicando sia il metodo rigoroso dell’insegnamento classico e tradizionale, sia metodi innovativi basati su approccio ludico-creativo-intuitivo sviluppati per avvicinare i più giovani allo studio dello strumento. La mia è una ricerca continua e personalizzata di metodi, linee pedagogiche, modelli, forme letterarie ed artistiche volta ad aiutare ognuno in modo diverso a “far uscire fuori” la ricchezza interiore che possiede.

Napoletana DOC, mi porto dentro i ritmi, i colori e la cultura di Napoli. Mi laureo con lode in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, e prima ancora in Pianoforte (come allieva interna) presso il Regio Conservatorio di Musica San Pietro a Majella. Insegno nel privato pianoforte dall’età di 20 anni, collaboro lungamente con una scuola di teatro e musica, con un coro polifonico che ho accompagnato in vari concerti, con il Conservatorio di Napoli (concertista, corista, catalogatore musicale), con il dipartimento di Musica e Spettacolo dell’ Università.

Mi trasferisco a Parigi (abitandoci per quattro anni) dove tengo corsi di pianoforte, propedeutica alla musica e guida all’ascolto presso l’Accademia di Cultura Musicale di Parigi sviluppando un metodo personalizzato per l’approccio allo strumento in età scolare. Scelte di vita mi portano verso un “momento di riflessione”: cambiando ambito, lavoro nel settore Marketing e Comunicazione per una multinazionale francese. Di nuovo in Italia dal 2011, ad Albano Laziale, mi dedico alla mia famiglia in crescita (… due splendidi figli) e part-time ad una piccola società occupandomi di traduzioni, eventi ed altro.

Oggi, con tanta voglia di “rimettermi in gioco”, progetto e realizzo laboratori didattici per bambini che mettono in relazione fiabe, pittura, teatro e musica… e continuo ad insegnare il pianoforte… per poter ‘gioire e far gioire’ della Magia, essenza dell’Arte.

A cosa non rinuncio? Alla mia famiglia, ai viaggi nel mondo, a passeggiate culturali, alla buona cucina, a sane risate con gli amici.

Sogni nel cassetto? “Forse il segreto è non tenere i sogni nel cassetto. Bisogna usarli. Bisogna osarli!” (Renzo Piano)