Caro figlio neonato, siamo i tuoi genitori e il tuo arrivo ci ha riempito di gioia e soddisfazione. Ti abbiamo cercato e voluto e ti amiamo dal momento in cui abbiamo scoperto che ti eri accoccolato in grembo e crescevi. Fin quando eri nella pancia eravamo certi che bastasse qualche controllo per seguire la tua crescita, ma adesso che sei qui tra le nostre braccia abbiamo scoperto che sei davvero diverso da noi e che i tuoi bisogni sono tutti egualmente importanti. Abbiamo studiato ad esempio come funziona il tuo sonno e abbiamo deciso di proteggerlo e rispettarlo, per assicurarti una crescita sana e indisturbata, sperando di riuscire a tenere testa ai tuoi ritmi che a dir la verità ci scombinano un po’. Ma noi siamo grandi e possiamo attingere a molte risorse che ancora non conosci, ma che ti insegneremo volentieri. Ci siamo dovuti districare da una folla di suggerimenti su come insegnarti a dormire, da una serie di presunti metodi infallibili, e da un modo di vedere l’argomento nanna che ci è sembrato davvero distante dalle tue esigenze. Abbiamo cercato informazioni attendibili e abbiamo scoperto che il nostro modo di dormire e il tuo sono molto diversi e che c’è una ragione specifica, quindi non possiamo obbligarti a fare come piace a noi ma dobbiamo accompagnarti a crescere e a modificare il tuo sonno secondo la fisiologia. Tra qualche tempo dormiremo tutti nello stesso modo, ma per ora è davvero presto.
Sapere che sei sano e che dormi sereno se siamo vicini a te e ti rassicuriamo quando ti svegli, ci aiuta a sopportare un po’ meglio la fatica del sonno frammentato. Per assicurarti una buona qualità del riposo abbiamo controllato che la camera da letto abbia una temperatura adeguata, abbiamo sistemato un lettino accanto al nostro letto e una piccola lucina per trovarti e rassicurarti anche in piena notte. Ci siamo accorti che a volte un tocco caldo può consolarti e farti riaddormentare velocemente, mentre altre volte hai bisogno di poppare al seno e lo facciamo volentieri perché sappiamo che le sostanze contenute nel latte materno si modificano durante la notte per facilitare il tuo sonno. Siamo sereni nel tenerti vicino anche quando dormi di giorno, a volte ti portiamo in una fascia e a volte ti facciamo riposare nella carrozzina, ma restiamo nei dintorni così che tu possa sentire i rumori delle nostre attività e rassicurarti di poterci trovare quando ne hai bisogno.
Rispettiamo le regole per il sonno sicuro e ti mettiamo giù con i piedini attaccati al bordo della culla, così non puoi scivolare sotto la copertina e anche la sensazione di avere un confine ti accompagna in un sonno tranquillo. Quando sei in fascia non ti mettiamo mai a culla ma sempre verticale per garantire l’apporto di ossigeno e la fisiologia della tua colonna vertebrale. Quando sei nella carrozzina, nella culla, nel lettino o nel lettone ti teniamo supino e lontano da fonti di onde elettromagnetiche e da rumori molesti per proteggere la qualità del tuo sonno. Man mano che crescerai saremo con te a leggere storie e filastrocche prima della nanna, a raccontarti cosa faremo mentre tu dormi e cosa faremo quando ti sveglierai, per aiutarti a scivolare nel sonno dolcemente e senza paura di non trovarci al tuo risveglio. Se qualche volta vedrai un po’ di borse sotto i nostri occhi sarà perché non riusciamo a lasciarti solo se ti svegli e abbiamo voglia di darti tutto l’amore che meriti. Sappiamo che per noi sarà impegnativo, ma sappiamo anche che rispettarti è il primo modo di amarti e vogliamo che impari questo da noi. Buon riposo amore di mamma. Buon riposo amore di papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *