Finalmente è nato. Lo guardi e senti che l’avventura è cominciata sul serio. Sembra un piccolo marziano capitato sul nostro pianeta, eppure lo conosci già. Qualcosa difficile da spiegare, a livello cellulare, viscerale, ti dice che vi capirete. Il suo sguardo saggio, profondo eppure vacuo, indefinito eppure autentico sembra già in grado di comunicare. Quello che hai letto, sui libri, sui blog, sui forum sparisce di colpo, e ti accorgi che quel che è importante è tutto lì tra le tue braccia. E pensare che poche ore prima era dentro la tua pancia! Tu stessa eri la sua culla. Aveva tutto quel che gli serviva e tu eri in grado di darglielo. Che magnifica efficienza! E adesso sarai in grado di continuare a dargli le cure di cui ha bisogno, l’adeguata protezione, il nutrimento, la sicurezza? Ti senti frastornata.
Quante cose deve fare una madre fin dal primo momento che lo diventa! Questo piccolo essere umano dipende interamente da te. E’ davvero una grande responsabilità. Qualcosa che rientra in un ordine di grandezza mai sperimentato prima e che può spaventare. Il mondo si aspetta che tu faccia la mamma.
Ok… da dove si comincia?
Si comincia proprio da noi, da TU ed IO, senza fretta.
Si comincia a conoscersi, a guardarsi, a toccarsi e ad entrare in comunicazione. I primi momenti sono magici. I neonati non hanno una buona vista perché trovano quel che devono guardare a pochi centimetri. Quando prendi in braccio il tuo bambino entri nel suo campo visivo. E’ da lì che si comincia.
La relazione con il tuo bambino sarà un nuovo innamoramento, a volte un colpo di fulmine, e alimenterà il senso di attaccamento, l’empatia, la cura, la capacità di identificarsi, la preoccupazione per il suo benessere. Tutto questo ti darà la capacità di saper leggere i suoi segnali, stabilire un dialogo non verbale, comprendere i suoi stati d’animo, sentire cosa fare e quando. Passeranno i giorni e crescerà la tua capacità di entrare in relazione con lui, quel senso di inadeguatezza iniziale sparirà e ti sentirai madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *