Ma perché vuole stare sempre in braccio?

Quando nasce un bebè, in casa si scombinano un po’ gli equilibri, le mamme sono provate dagli sbalzi ormonali, dall’allattamento, dal sonno spezzato, e tutte le letture fatte possono svanire in un momento di fronte al vagito del piccolo. Sembra che si calmi solo in braccio. Le mamme sentono il desiderio di accorrere e di […]

Read More

Benedetto o maledetto ciuccio?

Sull’utilizzo del ciuccio se ne dicono tante. Meglio non darlo mai. Meglio usarlo solo per dormire. Meglio darlo per evitare che il bambino succhi il pollice. Meglio toglierlo prima della dentizione. Meglio lasciare che il bambino si rassicuri. Meglio che non lo conosca neppure. Meglio che si cambi la taglia del ciuccio mentre cresce. Meglio […]

Read More

E se piange lo prendo in braccio?

“Non prenderlo in braccio che si vizia”. “Se lo abitui alle braccia poi non te lo scolli più.” “Abitualo a dormire nella culla altrimenti non se ne andrà più dal lettone”. “Se lo prendi ogni volta che piange se ne approfitterà”. A giudicare da questi conosciutissimi adagi, che costellano la vita delle neomamme, l’immagine del […]

Read More

Le colichette del neonato.

Non serve essere pedagogisti, educatori o pediatri per conoscere le colichette gassose dei neonati. E’ conoscenza diffusa che appartiene a tutti. Il bambino piccolo soffre spesso di questo problema nei primi mesi e per questo piange a lungo, tira su le gambette e stringe i pugnetti. Non c’è niente da fare, non funziona nulla, e […]

Read More

Come giocano i piccoli.

Giocare con un bambino piccolo è un’esperienza interessante per gli adulti che scelgono di non insegnare ai piccoli come si fa, ma di stare con loro, partecipare emotivamente e osservare. Il gioco adulto segue regole e codici che il bambino non conosce, per lui il gioco segue altre leggi e l’esplorazione è già divertimento. Per […]

Read More

Ci sei anche se non ti vedo?

Durante i primi mesi della sua vita il bambino ha giocato con diversi oggetti o giocattoli fin quando questi restavano a portata di mano e all’interno del suo campo visivo. Crescendo ha imparato a manipolarli con maggiore padronanza, a conoscerli e riconoscerli, ma una volta spariti dalla sua vista il bambino non li cercava. Bastava […]

Read More

Giocare con semplicità.

I giocattoli per bambini piccoli sono oggi moltissimi, coloratissimi, performantissimi. Catturano lo sguardo, suonano, si illuminano, hanno un selettore per la lingua o per la musica. Sembra che se non bombardiamo il piccolo con decine di informazioni ne possa risentire in qualche modo il suo sviluppo. Tutto questo in realtà è abbastanza superfluo, soprattutto nel […]

Read More

Giocare con le mani tanto per cominciare.

I bambini cominciano a giocare fin dalla più tenera età. Le mani e le dita sono uno dei primi elementi di interesse e giocano un ruolo determinante nello sviluppo dell’intelligenza. Da questo precoce indizio la saggezza popolare ha elaborato numerose filastrocche per consentire agli adulti di interagire con i piccoli. Le prime filastrocche infatti sono […]

Read More

Parlare il mammese e il bimbese

Alzi la mano chi non ha mai modulato la voce sui toni alti, anche un po’ buffi, semplificando e scandendo bene le parole, ridendo a 32 denti e usando grande entusiasmo quando si è trovato ad interagire con un bimbo piccolo. Lo so, lo avete fatto. Non si salva nessuno. Usare questo linguaggio con un […]

Read More

Perché il primo figlio si ammala di più?

Il bambino conosce il mondo attraverso il tatto, e il luogo di maggiore sensibilità al tatto è anche il luogo maggiormente esercitato per esplorare. Attraverso la bocca il bambino impara a conoscere la consistenza del mondo, che all’inizio è il capezzolo di sua madre. Attraverso la suzione esercita la muscolatura e affina la sensibilità cutanea, […]

Read More