Stefania

Arte

Biography:

Stefania Vanni, toscana, fin da piccolissima ama disegnare. Seguendo il cuore, si trasferisce nella zona dei Castelli Romani, dove, seguendo corsi privati, si specializza in tecniche artistiche, decorazione d‘interni e affresco, e poi in mosaico presso l’Accademia di Belle Arti di Ravenna.

 

Artista poliedrica, svolge ricerche personali nell’ambito della fiaba e dell’illustrazione, laureandosi a pieni voti all’Accademia di Belle Arti di Roma, con tesi in “Archetipi della fiaba” e “Iconologia”, per conoscere i significati psicologici profondi e la simbologia alla base dei mondi fiabeschi.

Studia pedagogia e didattica dell’arte, le teorie di Dallari e Munari, per cui l’apprendere attraverso il fare, in un modo sperimentale, plurisensoriale e non standardizzato, serve a conoscere il mondo in modo nuovo, divertente e non passivo.

Riceve l’incarico annuale di Tutor presso il Dip.to di Arti Visive dell’Accademia di Belle Arti di Roma, rapportandosi con la creatività giovanile e nello stesso periodo coordina, organizza e conduce laboratori didattici nella scuola primaria, dove il “fare arte” viene sperimentato in modo spontaneo e creativo. Inoltre, organizza workshops per adulti sulle tecniche calcografiche e la stampa in monotipia, affrontando il tema dell’illustrazione, passione che la porta a conoscere autori e illustratori di libri per l’infanzia. Il libro illustrato è, infatti, un medium formidabile poiché entra in rapporto empatico con i bambini e può veicolare qualsiasi argomento, che se amplificato dalle figure, viene interiorizzato come messaggio.

 

“Amo l’arte da sempre, i bambini, la natura, gli animali, la montagna, i frutti rossi e le patatine.

Sono entusiasta del mio lavoro. Ritengo fondamentale operare in favore della divulgazione dell’arte e della creatività, sia con modalità creative sperimentali che tradizionali, attraverso progetti a tema e laboratori, per offrire a adulti e bambini la possibilità di sviluppare la sensorialità, l’autostima, la consapevolezza nelle proprie capacità, la spensieratezza, il vivere un tempo di gioco, senza fretta e senza giudizio.

L’arte e la creatività sono la giusta terapia verso la serenità”.