L’incontro con l’autrice o con l’autore, creato ed organizzato come momento significativo di un percorso di educazione alla lettura, è per noi un modo ed una possibilità fantastica per avvicinare i bambini ed i ragazzi ai libri ed aiutarli a creare un rapporto migliore e più profondo con la lettura.

L’occasione di poter parlare, conoscere la persona che ha ideato, scritto, corretto e ricorretto un libro in ogni sua fase, dall’idea iniziale alla sua stesura è una possibilità di estrema importanza e di grande bellezza per chi quel libro lo ha letto e lo vuole conoscere meglio. Si apprende come funziona il mestiere di scrittrice, quali sono, se vi sono, le difficoltà, quali sono le tappe da compiere una volta arrivati alla stesura finale, e così via. La possibilità di parlare ed intervistare la persona che ha effettivamente ideato e scritto le storie contenute nei testi letti, è un’esperienza difficilmente sostituibile con altre iniziative di promozione alla lettura, che sono comunque importanti e meritorie.

“…una storia condivisa è un terreno di incontro molto fecondo (…). Tanto più preziosa allora sarà l’occasione in cui sia possibile condividere con l’autore stesso le emozioni e i pensieri suscitati dalla lettura”. (Vera Sighinolfi, “Incontri con l’autore tra scuola e biblioteca“, Mondadori, 1999)